News

Il botulino è il burqa dell’occidente?

Panorama – 3 Giugno 2010

Per evitarlo, il crescente movimento no Botox fa proseliti.

E’ una questione maledettamente seria. Quasi un’epidemia. Se la fanno iniettare ovunque: nelle grandi città, nei piccoli paesi, negli studi medici, ma anche nei retrobottega dei parrucchieri o delle profumerie da estetiste vagamente informate. Quando si comincia, non si smette più, diventa una dipendenza. Ogni quattro mesi c’è l’appuntamento con la soluzione: le inieizoni di tossina botulinica, oggi al primo posto in Italia nella classifica dei trattamenti estetici. Allora i volti di queste donne diventano imperturbabili. Ridono, soffrono, amano, ma restano immutabili. La fronte non si muove, gli occhi sono tirati in una fissità orientale, i sentimenti non trovano più espressione in visi resi inalterabili. Le osservi e ti colpiscono perché sono così strane, non certamente belle. Perché se la bellezza è l’emozione che si trasmette in chi si ha di fronte, se la bellezza è anche quelle piccole rughe, segni di vita, che ci fanno innamorare di lei, solo di lei e non di un’altra, quell’emozione è stata messa in gabbia.

Il dermatologo Antonino Di Pietro, contrario all’uso del Botox e a favore di trattamenti più dolci per la pelle, sostiene: “Non si deve paralizzare un muscolo per eliminare una ruga d’espressione, perché si finisce solo per bloccare la manifestazione delle emozioni. Non è irrigidendola che una faccia diventerà più bella. Senza contare la possibilità che la tossina botulinica possa spostarsi dal punto di iniezione, arrivare al cervello e interferire con centri nervosi che comandano a distanza altri muscoli“. Infatti è stato facendo un esperimento sui topi da laboratorio che il ricercatore Matteo Caleo dell’Istituto di Neuroscienze dell’università di Pisa ha scoperto che la tossina risale il fascio nervoso e va a esercitare la sua azione sul cervello. Sono numerosi i forum su internet in cui si discutono gli effetti collaterali del Botox, dove ragazzine e donne in preda all’ansia cercano consigli e aiuto.