In evidenza

Allarme: il botulino toglie le rughe ma anche le emozioni

Pare che a Hollywood i registi non sappiano più a chi affidare i ruoli dai 50 in su. Molte attrici da Nicole Kidman a Gwyneth Paltrow, da Meg Ryan a Melanie Griffith (e anche diversi uomini, come Mickey Rourke), sono ricorse al botulino e sono ringiovanite. Non solo. È diventato complicato anche truccarle per invecchiarle perché, insieme agli anni, hanno perso mimica ed espressività. I loro volti si sono appiattiti, spianati, omologati. Incapaci di esprimere emozioni sincere, come il dispiacere svelato da una fronte corrucciata o la tenerezza disegnata da un arco di sopracciglia. La novità è che i turbamenti e i batticuori, dopo le sedute dal chirurgo estetico, non sono solo difficili da mostrare, ma anche da provare. Lo hanno scoperto gli esperti del Polo di ricerca nazionale in scienze affettive di Ginevra: il botulino cancella, insieme alle rughe, la capacità emotiva. Togliere un solco dalla fronte, per esempio, attutisce la percezione della rabbia e se va via una zampa di gallina il buonumore ne risente. […]

“In effetti i volti di alcune over 60 che si vedono in giro oggi sono arcigni, sembrano sempre arrabbiati” aggiunge il dermatologo Antonino Di Pietro. “Perché il botulino blocca i muscoli centrali del viso e induce a mantenere un’espressione tesa, mai rilassata. Anche quando si sorride la parte alta del viso resta immobile, come contrariata”. E la vita sociale ne risente. “se racconto a un amico un evento triste, e lui ammette di essere dispiaciuto, mi aspetto che il suo viso lo manifesti” continua il dermatologo. “Se non succede, penso che il mio amico sia diventato falso, forse dice una cosa ma ne pensa un’altra. Oppure è un insensibile. Ecco. Il botox mette in crisi i rapporti sociali, e sta creando una schiera di persone incapaci di provare empatia, di sentire e di mostrare le emozioni”. Ma nonostante tutto ancora in tanti cedono al botox e, per inseguire il sogno di una giovinezza eterna, non si accontentano delle varianti più soft e naturali, come i trattamenti all’acido ialuronico. L’ultimo esempio risale qualche mese fa: la bella premiere dame di Francia, Carla Bruni, ritratta con gli zigomi gonfi e gli occhi semichiusi.

di Isabella Colombo